Scegliere cosa fare da grandi è sempre difficile, a volte si diventa adulti e ancora non si hanno le idee chiare, figurarsi per un adolescente che deve decidere quale scuola frequentare dopo le medie.

In questi giorni si susseguono i tour degli allievi di terza media negli Istituti Superiori e Licei delle varie città.

In alcuni casi i presidi oltre a mostrare i propri corsi e laboratori offrono anche un momento di riflessione facendo incontrare gli studenti con le aziende del territorio come ad esempio hanno fatto al Cannizzaro di Rho (Milano).

Il 15 gennaio 2016 l’Amministratore Delegato di Qualidata Massimo Borrelli ha intrattenuto i ragazzi per una mezz’ora (l’Istituto Cannizzaro dal prossimo anno scolastico avvierà il corso di Telecomunicazioni) dove ha spiegato come si svolge il lavoro di un esperto hardware o software.

“Voi ragazzi non potete fare a meno dei cellulari, dovete sempre esser connessi a internet per navigare in rete, messaggiare, e tanto altro. Ma sapete cosa c’è dietro tutto questo? Ci siamo noi, e tutte le altre aziende che si occupano di cablaggi, di banda larga, di collegamenti ecc – ha spiegato – Qualsiasi cosa decidiate di scegliere come corso di studio fatelo con consapevolezza, non lasciatevi condizionare da niente e nessuno. Nella vita bisogna sempre andare avanti a testa alta, ci saranno delle difficoltà, l’importante è non arrendersi e non smettere mai di credere nei propri sogni”.

Al termine dell’incontro gli studenti catturati dall’enfasi di Borrelli, oltre che dal modo di raccontare le cose, hanno fatto i complimenti per aver saputo tenere alto il livello di attenzione dei tredicenni, molti dei quali non sanno ancora cosa faranno da grandi. E che il sogno cominci…